300 postazioni con LibreOffice per la Usl Umbria 1

Il territorio della USL 1
Il territorio della USL 1

L’azienda USL Umbria 1 – che comprende i territori del comprensorio perugino, assisano, trasimeno, media e alta valle del Tevere, alto Chiascio e altro Tevere – ha completato la prima fase di migrazione al software libero LibreOffice.

Dopo circa due mesi dall’inizio dei lavori sono già 300 le postazioni che hanno abbandonato i vecchi programmi di office automation per passare a LibreOffice per arrivare a completamento dell’intero parco macchine nei prossimi mesi.

Parallelamente alle attività di installazione, proseguono i corsi di formazione in aula che termineranno entro al fine dell’anno per gli utenti migrati.

L’azienda USL Umbria 1, tra le promotrici del progetto LibreUmbria, è sicuramente un buon esempio di come anche in strutture pubbliche di questo tipo è possibile adottare software libero.

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: