LibreUmbria presentato a Inail Roma

inail

Lunedì 26 maggio presso la sede Territoriale INAIL di Roma Centro e Viterbo, nell’ambito del learning meeting organizzato da Wister e Stati Generali dell’Innovazione, si è parlato di migrazioni possibili a LibreOffice in Pubblica Amministrazione attraverso l’esempio di  LibreUmbria.

La giornata di formazione gratuita – che aveva il patrocinio di Agenzia per l’Italia Digitale, Consiglio Regionale del Lazio e Assessorato alla Cultura Creatività e Promozione artistica di Roma Capitale – aveva per tema “Amministrazione 2.0: Introduzione al digitale e ai Social media“.

Nel corso della mattina diversi sono stati gli interventi incentrati sul digitale nella Pubblica Amministrazione e in particolare su open data e software libero. La presentazione di LibreUmbria ha riportato l’attenzione sulla necessità per le PA, non solo per obbligo di legge e per avere risparmio, di scegliere soluzioni open source come LibreOffice per ridare valore alla conoscenza condivisa e all’importanza della collaborazione.

Ad una platea attenta e interessata sono stati mostrati gli step necessari all’adozione di LibreOffice, che non può essere installato direttamente sulle postazioni senza seguire una metodologia come è quella adottata per LibreUmbria dimostratatasi efficace.

Questa la presentazione del progetto.

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: