LibreUmbria nelle linee guida per la cultura digitale

linee

Il progetto LibreUmbria, e in particolare la modalità di formazione dei dipendenti messa in atto presso la Provincia di Perugia, sono riportati nelle  Linee Guida per la cultura, formazione e le competenze digitali emanate dall’Agenzia per l’Italia Digitale a maggio di quest’anno.

Le linee guida hanno l’obiettivo di proporre una definizione condivisa di competenze digitali; avviare un’attività di mappatura delle iniziative di e-inclusion, alfabetizzazione, formazione digitale già avviate nel Paese (le buone pratiche tra le quali è rientrato il progetto LibreUmbria); definire obiettivi e modalità di realizzazione del “Programma nazionale per la cultura, la formazione e le competenze digitali” coerenti con il programma Horizon 2020; indicare le modalità di avvio di una campagna per la valorizzazione delle iniziative in atto; definire le modalità di promozione e di finanziamento di nuove iniziative.

Il documento vuole essere un punto di partenza per azioni che puntino a migliorare la situazione critica dell’Italia rispetto all’Europa circa le competenze digitali. Secondo un recente studio della Commissione Europea, infatti, il 60% degli italiani non possiede le competenze digitali necessarie sul lavoro (in Europa son il 47%) mentre il 34% della popolazione ammette di non aver mai usato Internet.

Nella partita dello sviluppo della cultura digitale, quindi, LibreUmbria e progetti di adozione di software libero possono giocare a pieno titolo e portare risultati importanti.

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: