Un viaggio chiamato LibreUmbria: nuovi formati di ebook

copertinaLU2
Sono passate due settimane dal lancio dell’ebook che raccoglie i racconti delle persone che hanno collaborato al progetto di migrazione a software libero LibreOffice nelle PA umbre.

Il lancio è stato fatto usando la metodologia del “paga con un tweet”, ovvero abbiamo chiesto a chi scaricava l’ebook di fare un tweet, un post su Facebook o uno su Google Plus che potesse aiutarci a diffondere il più possibile questo lavoro che è scaricabile gratuitamente. La cosa è riuscita, visti i numeri riferiti ai download dell’ebook e agli accessi alla pagina che consentiva di twittare per scaricarlo.

Oggi mettiamo a disposizione di quanti sono interessati a leggere il racconto di questo progetto le versioni .epub e .mobi (per chi ha Kindle), che si affiancano alla prima versione .pdf disponibile anche su Lulù oltre che su Google Libri e Google Play.

Dai link sopra è possibile scaricare direttamente l’ebook, evitando il pulsante del “paga con un tweet”. Vi chiediamo però stavolta di condividere l’ebook con un amico, l’insegnante di vostro figlio, il sindaco o l’assessore della vostra città, il proprietario di un’azienda e magari scriverlo nei commenti. Insomma vi chiediamo di aiutarci a far conoscere la nostra esperienza per far capire a tutti che la migrazione a software libero si può fare e si deve fare. Contestualmente vi chiediamo di condividerlo sui vostri profili social perché abbiamo bisogno di arrivare al maggior numero di persone possibili e far conoscere i vantaggi della scelta di LibreOffice.

Questo lavoro, tanto per rispondere a qualche commento critico arrivato sul post di lancio, non è certo stato fatto per restare chiuso in un cassetto. L’obiettivo che ci siamo posti fin dall’inizio è quello di mettere a disposizione di altri la nostra esperienza affinché possa essere replicata.

Buona lettura e buona migrazione a tutti!

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: