Il 22 aprile LibreUmbria all’Istituto Zooprofilattico Lazio e Toscana

Mercoledì 22 aprile a Roma si terrà presso la sede dell’Istituto Zooprofilattico Lazio e Toscana un evento finalizzato a presentare le caratteristiche peculiari dei software open source
rispetto ai software proprietari comunemente in uso presso l’Ente.

“Verranno affrontati – afferma Paola Scaramozzino, Responsabile Osservatorio Epidemiologico IZS Lazio e Toscana – i motivi a supporto di una scelta di migrazione ed il contesto normativo, sociale e culturale in cui questa si esplica presso la pubblica amministrazione. Sarà illustrato in modo particolare il progetto di migrazione da Microsoft Office a Libre Office. Saranno inoltre analizzate le possibili criticità derivanti dalla migrazione in una struttura variegata e complessa come l’IZSLT, comprese quelle derivanti dalla politica della qualità. Infine saranno illustrate delle esperienze di altri Enti pubblici che hanno già compiuto il processo di migrazione. Sarà dato ampio spazio alla discussione per arrivare ad una scelta condivisa.”

La giornata si aprirà con un intervento di Paola Scaramozzino “Dal software proprietario all’open source: la scelta della Pubblica Amministrazione”; a seguire Fabrizio Corzani su “Open source e software libero: sistemi operativi, applicativi e database. Caratteristiche, pro e contro”, Italo Vignoli su “Protocollo per la migrazione a LibreOffice” e nella fase finale Sonia Montegiove con la presentazione del nostro progetto LibreUmbria.

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: